La Stagione Teatrale 2018, organizzata dalla Pro Loco e dall’Assessorato alla Cultura del comune di Isernia, è contrassegnata dalla dinamicità.

Domenica 11 febbraio MASSIMO RANIERI in SOGNO E SON DESTO…In Viaggio, titolo giocoso e provocatorio, un inno alla vita, all’amore e alla speranza. Continua così il viaggio affettuoso, spettacolare e sorridente attraverso  grandi canzoni,  racconti particolari e colpi di teatro. I protagonisti,  ancora una volta, non saranno i vincitori o le imprese degli eroi, ma i sognatori e la vita di tutti noi. Nel duplice ruolo di attore e cantante, Ranieri porterà in scena il teatro umoristico  e le più celebri canzoni napoletane. E naturalmente non mancheranno, accanto ai suoi successi, novità  musicali e sorprese teatrali.

Venerdì 23 febbraio l’Auditorium aprirà le porte alla Compagnia di Operetta del Teatro Al Massimo di Palermo, con UMBERTO SCIDA il Re dell’Operetta, nel duplice ruolo di interprete e regista, porta in scena LA VEDOVA ALLEGRA senza dubbio una delle operette più famose e rappresentate dell’intero repertorio operettistico.

La parte dedicata alla musica di concluderà venerdì 2 marzo con ELVIS – THE MUSICAL, lo spettacolo racconta la storia di vita umana e professionale del leggendario King of Rock’n’Roll, attraverso le sue canzoni. E saranno i personaggi sul palco, nel ruolo delle persone che gli sono state vicine nel bene e nel male, nella sua ascesa e caduta, a raccontare e commentare la sua storia durante lo spettacolo. Quindi la madre, il padre, i ragazzi della sua band (Jordans), sua moglie, la sua ultima compagna, il suo agente (il colonnello Parker), interpretati da 18 performer tra cantanti, attori, ballerini e musicisti, riporteranno le fasi più salienti della vita di Elvis, the King of Rock’n’Roll.

Tanti illustri personaggi hanno letto e commentato la Divina Commedia del grande Dante Alighieri.
GIOBBE COVATTA ha recentemente reperito in una discarica il manoscritto di una versione “apocrifa” della Commedia scritta da tal Ciro Alighieri, di cui purtroppo è stato reperito solo l’inferno e non in versione completa. Dunque sabato 17 marzo Giobbe Covatta ci leggerà la DIVINA COMMEDIOLA totalmente dedicata ai diritti dei minori: i contenuti ed il commento sono spassosi e divertenti, ma come sempre accade negli spettacoli del comico napoletano, i temi sono seri e spesso drammatici.

CRESCENZA GUARNIERI ed un cast composto quasi totalmente da attori under 30, saliranno sul palco dell’Auditorium domenica 25 marzo per interpretare CARA PROFESSORESSA, una vera e propria bomba ad orologeria. Inizia con tutte le prerogative del più comune dramma borghese, di una di quelle pièce imbellettate e flaccide, per poi attivare il conto alla rovescia che porta dritti all’esplosione finale. La scelta del testo è rivolta si più, ad un pubblico giovane, per contenuti, scelta di linguaggio e messa in scena, senza però tradire la tradizione e il modo “buono” di fare teatro. Un teatro che avvicina i giovani e racconta di loro.

Sabato 14 aprile si torna a ridere di gusto con la coppia comica composta da CORRADO NUZZO e la molisana MARIA DI BIASE. Il duo comico di ZELIG porta in scena PARADOSSI E PARASTINCHI – Crisi, separazione, guerra, morte e altre storie a lieto fine. In Paradossi e parastinchi Corrado e Maria inneggiano all’apoteosi della banalità e si scusano fin da subito con gli spettatori se lo spettacolo, tra conflitti di coppia, tradimenti, amori impossibili, insoddisfazioni personali, sedute psicologiche, mutui inaccessibili, recessione, cultura allo sbando e fede che vacilla, dovesse suscitare oltre che tante piacevoli risate anche qualche intelligente riflessione. Queste ultime sono nelle avvertenze alla voce  “controindicazioni”.

Una straordinaria PAOLA GASSMAN venerdì 27 aprile sarà la protagonista principale di TUTTE A CASA (LA GUERRA DELLE DONNE). Ambientato durante  la Grande Guerra, racconta dell’assenza forzata di giovani e meno giovani, impegnati a combattere dalle trincee del Carso ai picchi delle Dolomiti, e mentre gli uomini sono al fronte, le donne si prodigano nel loro storico ruolo di madri e di mogli… e non solo. Ma un bel giorno la guerra finisce e gli uomini tornano a casa, chi dal fronte, chi dalla prigionia. E il ripristino della normalità, una normalità tutta maschile,  rappresenta per le nostre un brusco risveglio.

Chiude la Stagione Teatrale 2017/2018 il PETIT CIRCUS NAPOLITAINE, spettacolo- evento di AMEDEO VENERUSO, che venerdì 4 maggio farà calare sul palco dell’Auditorium la magia del circo filtrata attraverso le atmosfere del varietà e del cafè-chantant, facendo sì che lo spettacolo sia un evento davvero imperdibile. Caratterizzato da numeri e personaggi sempre diversi, nella tappa di Isernia lo spettacolo vedrà esibirsi artisti molisani e, in particolar modo, isernini per creare una sinergia con le realtà artistiche del territorio.